close
Breaking news

Assicurazione Auto donna costa di più in Veneto: l’inchiesta SosTariffe L’i...read more Trainanti nella crescita del mercato auto nel 2016 Italia, Spagna e Germania Uno...read more Consumatori lamentano scarsa trasparenza su canone in bolletta A partire dal mes...read more Crollo borsa Turchia, le attese e i problemi dopo il colpo di stato fallito Il t...read more

Due italiani ostaggi dell’Isis morti in Libia in seguito ad un attacco delle forze di sicurezza libiche

Quattro italiani, tecnici della Ditta Bonatti di Parma, erano stati sequestrati dai miliziani dell’Isis mentre svolgevano la loro attività lavorativa. Da tempo erano stati divisi in due coppie e ieri, due di loro, Fausto Piano e Salvatore Failla, erano a bordo di una vettura di un convoglio dei miliziani che li stavano trasferendo da un covo all’altro quando il convoglio stesso è stato attaccato dalle forze di sicurezza Libiche.

Ne è scaturito un conflitto a fuoco nel corso del quale i due italiani sarebbero rimasti uccisi insieme a molti miliziani. Purtroppo i loro corpi sono ancora nelle mani dell’Isis. La Farnesina sta cercando il modo di recuperare quanto meno le spoglie dei due tecnici.

Alla Bonatti di Parma è sceso il lutto per la perdita dei due colleghi, mentre rimane ancora la preoccupazione per la sorte degli altri due. I lavoratori della Ditta sono attoniti, increduli per quanto sta succedendo ed è accaduto in Libia.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Il sito usa i cookie (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi