close
Breaking news

Assicurazione Auto donna costa di più in Veneto: l’inchiesta SosTariffe L’i...read more Trainanti nella crescita del mercato auto nel 2016 Italia, Spagna e Germania Uno...read more Consumatori lamentano scarsa trasparenza su canone in bolletta A partire dal mes...read more Crollo borsa Turchia, le attese e i problemi dopo il colpo di stato fallito Il t...read more

Frontiere chiuse, in Svizzera previste limitazioni ai lavoratori italiani

frontiere-chiuse

Frontiere chiuse: la Svizzera pone limitazioni ai lavoratori italiani. Ma Gentiloni avvisa con ultimatum: “Conseguenze se non ci sarà libera circolazione”

La Svizzera si fa dura: i cittadini del Canton Ticino, attraverso un referendum che ha come obiettivo quello di valorizzare le esigenze dei cittadini svizzeri – il titolo del referendum è indicativo, Prima i Nostri – vogliono ottenere delle specifiche limitazioni ai lavoratori frontalieri.

frontiere-chiuseIl sì del 58% dei votanti è indicativo: infatti, attraverso il referendum è stato chiesto ai votanti di dare un voto in merito alle possibili limitazioni di frontiera, e con il sostegno della Lega dei Ticinesi, il referendum ha avuto l’esito sperato dalla destra Udc. Presto, quindi, il Canton Ticino potrebbe chiudere agli italiani che vivono in Italia e lavorano in Svizzera: una decisione che ha un pieno sapore nazionalista, e che potrebbe però avere la spiacevole conseguenza di limitare o rendere comunque difficili i rapporti tra italiani e svizzeri.

Il sì ai limiti per i lavoratori frontalieri – voluto per dare un freno ai lavoratori italiani che sono circa 60 mila ogni giorno – è stato determinante, in quanto ha approvato l’iniziativa popolare per privilegiare dal punto di vista lavorativo chi, a parità di qualifiche professionali, è cittadino ticinese.

Ma Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri, si è espresso in merito: se l’esito del referendum andrà avanti, ci potrebbero essere serie conseguenze nei rapporti tra Ue e Svizzera.

Tag:

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Il sito usa i cookie (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi