close
Breaking news

Assicurazione Auto donna costa di più in Veneto: l’inchiesta SosTariffe L’i...read more Trainanti nella crescita del mercato auto nel 2016 Italia, Spagna e Germania Uno...read more Consumatori lamentano scarsa trasparenza su canone in bolletta A partire dal mes...read more Crollo borsa Turchia, le attese e i problemi dopo il colpo di stato fallito Il t...read more

Scandalo prosciutti crudi: spacciati come di Parma o San Daniele

Scandalo prosciutti crudi

Scandalo prosciutti crudi: erano stati spacciati come vero Prosciutto di Parma o San Daniele

Scandalo prosciutti crudiÈ un vero e proprio scandalo, quello che è emerso nelle ultime ore in merito al fatto che, secondo le ultime notizie che emergono da una recente indagine su alimentazione e cibo, 300mila prosciutti sarebbero stati sequestrati e 140 allevamenti posti sotto inchiesta dalla Procura di Torino a causa del fatto che si trattava di prosciutto non di Parma o San Daniele ma spacciato per tale.

La notizia ha quasi dell’incredibile, ma in una società in cui spesso avviene che aziende cerchino di frodare il consumatore ai suoi danni, in realtà è molto più credibile di quanto possa sembrare. Delle aziende che sono state accusate di frode in commercio – e che avevano quindi spacciato il prosciutto come San Daniele o di Parma – alcune hanno ammesso il danno ed hanno così permesso che venissero dissequestrati i prodotti, riproponendosi di venderli come semplici prosciutti crudi.

Quel che è davvero grave è che questa situazione è, in fondo, abbastanza esaustiva anche per molte altre tipologie di cibo che quotidianamente viene spacciato, in Italia, per produzione doc, ma che in realtà non lo è affatto. Vino, formaggio, pasta, salsa di pomodoro, e molto altro.

Tag:

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Il sito usa i cookie (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi